Benevenuto

Benvenuto/a nel ex sito ufficiale della USD GONNOSFANADIGA, quarta rifondazione del glorioso sodalizio che dal 1948 rappresenta i GONNESI nel calcio dilettantistico sardo...

BOX ULTIMI RISULTATI...

Il Paese

Gonnosfanadiga, ubicato nel Medio Campidano alle falde del massiccio del Monte Linas, è un paese dalle origini incerte avente oggi poco più di 6700 abitanti (effetto di una sensibile contrazione, stimabile attorno al migliaio di residenti, rapportata ai dati del 1994 (picco massimo rilevato con 7428 residenti)), molto più spesso chiamato confidenzialmente semplicemente Gonnos (probabilmente perché il più vecchio, ma anche perché il più popoloso, tra i paesi aventi la stessa radice). In realtà, Gonnos è però la frazione collinare (Gonn’e susu), che assieme alla più estesa Fanadiga (a valle) - dalla quale è geograficamente separato da Sua Maestà il “Rio Piras”...

il Rio Piras verso valle, ripreso dal "ponte vecchio"
(foto F.Pes)

il Rio Piras verso monte, ripreso dal "ponte vecchio"
(foto F.Pes)

..., corso d'acqua di portata torrenziale - costituisce l’odierno comune, il quale rappresenta l'unione di due nuclei abitati un giorno indipendenti.

stralcio cartografico d'epoca che dimostra la
contemporanea esistenza di "Gonnos" e di "Fanadiga"

Al territorio comunale è acclusa l’isola amministrativa di “Pardu Atzei”, ritagliato sul versante orientale del Monte Arcuentu.

panoramica del centro abitato, "squarciato" dal Rio Piras
(foto gentilmente concessa da Ivano Putzolu)

Il centro abitato sorge a 185 metri sul livello del mare; ma il punto più alto del territorio è rappresentato dalla cima maggiore del Monte Linas, ossia da Punta “Perda de sa Mesa” che raggiunge i 1236 metri di altitudine, sufficienti per regalare, una o più volte l’anno, paesaggi innevati da cartolina.

le due cime maggiori del "Monte Linas" innevate
(foto F.Pes)

punta "perda de sa mesa"
(foto F.Pes)

panorama dalla punta "perda de sa mesa"
(foto F.Pes)


ATTIVITA’ – Gonnosfanadiga oggi è fondamentalmente popolato di agricoltori ed allevatori, che la rendono un’eccellenza nel settore dell'agro-alimentare. Prodotti tipici sono sicuramente l’olivo ed i suoi derivati, gli insaccati ed il pane, quest'ultimo creato in varie qualità nei sette panifici attivi. Nelle tavole dei gonnesi finiscono anche vino di produzione propria e svariate qualità di funghi, che in annate particolarmente favorevoli spuntano copiosi nelle campagne del paese, attirando anche diversi cercatori forestieri.
Non esistono industrie di rilievo, ma nell’ampia zona artigianale sono comunque operativi, oltre ai summenzionati panifici, diversi laboratori (carpenterie, falegnamerie, oleifici, ecc.) e diverse sono le imprese edili.
Le attività commerciali sono nella norma, allineate al periodo; c'è però praticamente tutto per l'autosussistenza, dalle officine più o meno specializzate agli autosaloni, due rifornitori, tre edicole, cinque tabacchini/ricevitorie, l'ufficio postale e due banche, altrettante farmacie (cinque, invece, i medici di base, oltre il presidio della guardia medica), tre studi fotografici; poi cartolibrerie, armerie e diverse rivendite di generi alimentari (inclusa l'ortofrutta, le pasticcerie, le pescherie, e - soprattutto - le macellerie) e no-food, prodotti tecnologici, articoli sportivi, abbigliamento, arredamento, barberie/parruccherie, ferramenta e materiale per l'edilizia in genere; particolarmente numerosi i bar, e significativo è anche il numero di ristoranti/pizzerie.
Il mercatino degli ambulanti è allestito ogni mercoledì.
Molti gonnesi sono pendolari, impiegati in svariati tipi di mansioni. Rilevante anche il numero di liberi professionisti.
E tantissimi sono gli emigrati, all’estero (nutrita la rappresentanza in Inghilterra), ma soprattutto nella penisola, con forte presenza nel Bresciano.
Gonnosfanadiga è stato un tempo fiorente centro minerario (ruderi degli insediamenti sono ancora ben visibili nelle località “Perde’e Pibara”, “Salaponi” e “S’Acqua de Is Prunasa”) e ha offerto parecchia manodopera negli anni del boom industriale di Villacidro.

RELIGIONE - A Gonnosfanadiga, sono presenti tre parrocchie: “Santa Barbara”, “Sacro Cuore” e “B.V. di Lourdes”. La prima è la più antica, ed è dedicata alla patrona del paese ed ha come luogo di culto la chiesa più datata, attualmente chiusa poiché pericolante; la seconda è la più frequentata, forse poiché baricentrica affacciandosi sulla centralissima "Piazza Vittorio Emanuele"; la terza è la più periferica, e offre tra la proprie risorse la “Colonia di Sibiri”, spesso utilizzata per l'allestimento di campi scuola.
Alla “B.V. di Lourdes” è dedicata anche la grotta recentemente edificata sul colle di “San Simeone” (Collineddas), a compimento di un progetto ereditato dalla vecchie generazioni.
Due le chiese campestri: “Santa Severa”, in onore della quale è organizzata la festa del lunedì di Pasquetta, e “San Giacomo”, di recentissima costruzione. Diversi i ruderi sparsi nel territorio: “San Cosimo”, lungo la strada che conduce ad Arbus, “San Lorenzo” e “Santu Pedru” in località “Serru”, dove in epoca lontana esisteva un centro abitato i cui residenti dovrebbero essersi trasferiti proprio a Gonnosfanadiga.

ATTRAZIONI – Tra i punti caratteristici di Gonnosfanadiga vi è sicuramente la “Scalinata”, imponente costruzione formata da quasi trecento gradini, che unisce, in un percorso essenzialmente pedonale, la via Porru Bonelli (noto “Rettifilo”: settecento metri di perfetta linearità, strada principale e cuore pulsante del paese) al soprastante “Belvedere”.

il "rettifilo" all'imbrunire dal "belvedere san simeone"
(foto F.Pes)

All’interno del paese, tra gli edifici storici interessanti possono essere inseriti il “Monte Granatico”, lungo la via Roma, e l'"Ex Orfanotrofio di Suor Emilia", tra le vie Cottolengo e Marconi, utilizzati per mostre temporanee. Tra gli edifici storici avrebbe potuto esserci anche il demolito "Municipio", sulle cui fondazioni si erge quello attuale. Quella costruzione, abbattuta circa quarant'anni fa, sopravvive oggi nei nostalgici ricordi di chi ha potuto frequentarlo e la sua immagine resta solo nelle (apprezzatissime) foto d’epoca.
Tra gli edifici moderni, il più noto è la cosiddetta “Fiera Mercato”, utilizzata fondamentalmente per ospitare gli stands della “Sagra delle Olive”, manifestazione annuale di promozione agroalimentare. Quando sarà completata, potrà esser inserita a catalogo anche la palestra polifunzionale.
Restando all’interno del centro abitato, una delle particolarità più evidenti è la notevole presenza di “pozzi pubblici”.
Tra i luoghi caratteristici visitabili fuori paese, il più noto (ma forse poco pubblicizzato) è l’estesissimo “Parco Comunale di Perd’e Pibara”, polmone verde attrezzato con tavoli e panche, illuminato la notte e punteggiato da caseggiati recentemente recuperati e destinati, nelle intenzioni, a strutture ricettive. Molto interessanti anche le cosiddette “Tombe dei Giganti”, e altri presidi nuragici sparsi, ancora da valorizzare compiutamente.

SPORT E ASSOCIAZIONISMO - Gonnosfanadiga è un paese sufficientemente appassionato e dedito allo sport. Nel calcio l’espressione massima è stata, ed è tuttora, rappresentata dalla società omonima, oggi in prima categoria ma in passato in grado di raggiungere, e difendere per tre anni di seguito (dall’81 all’84), la promozione regionale. Il “Gonnosfanadiga” dispone anche di un florido vivaio con circa cento tesserati. Dal 2014-15 gioca tra i dilettanti - in terza categoria - la neocostituita Aston Bidda.
Nel calcio dilettantistico altre squadre hanno cessato la propria attività: la “Francoforte” (denominata successivamente anche “Sotgiu 2000” e "Franco Sotgiu") ha militato con alterne fortune in terza categoria con parentesi in seconda tra il 1996 ed il 1998; il “Santa Severa” ha disputato cinque/sei tornei di terza categoria a cavallo tra la fine degli anni novanta e l’inizio del secolo attuale; il “Real Gonnosfanadiga”, che ha volontariamente curato di più il settore giovanile (peraltro con grandissimi risultati), ha calcato i campi di terza categoria negli anni ottanta.
In ambito amatoriale, fino al 2013-14 erano in attività il “Linas 97” (dal 1997, appunto) e la “Calcio Pelè Amatori” (o semplicemente “CPA”, nata nel 1998 ma che deriva da una Scuola Calcio omonima fondata nella seconda metà degli anni ottanta e sopravvissuta decorosamente per circa vent'anni). Fino al 2012-13 ha giocato in campo amatoriale anche la già citata “Francoforte”, mentre qualche anno prima si è sciolta la “Gonnese”.
A Gonnosfanadiga, il calcio è poi sinonimo, da oltre quarant'anni (prima edizione documentata nel 1972) del "Torneo Notturno", manifestazione oggi diffusissima ma che in origine ebbe proprio Gonnosfanadiga come paese pilota nel circondario.
Volley e Basket (maschile e femminile) sono gli sport di punta della longeva società “Polisportiva Primavera”, che possiede, tra l’altro, anche un settore giovanile molto frequentato.
Molto attivo anche il locale “Tennis Club”, ed il ciclismo, attualmente offerto da tre società distinte: “Taxus Baccata”, “Mari & Monti” e “Linas Bike”. Entrambe le discipline appena citate vedono cimentarsi da protagonisti tanto i maschi quanto le femmine, in età under e over.
Il ciclismo, in particolare, ha suscitato sempre interesse ed emozioni nei gonnesi, che in passato praticavano in massa, nelle due estinte società “S.C. Gonnosfanadiga” (maglia biancoceleste) e “G.S. Tre Archi Arredamenti” (colori sociali giallo e rosso). Negli anni ottanta, le gare ciclistiche - quelle con circuito urbano - sono state sempre incorniciate da un pubblico numerosissimo.
Diversi sono poi gli appassionati di speleologia e trekking, aggregati in gruppi più o meno numerosi, i praticanti di guerre simulate (società con base a Gonnosfanadiga con l'Associazione "P.C.M. Soft Air Squad") e gli arcieri (che praticano in società di fuori paese).
Esistono poi associazioni e luoghi dedicati al fitness e body-building; altre offrono invece la possibilità di fare danza e balli di gruppo.
Ma è un’altra l’attività preferita dei gonnesi, capace di calamitare diverse centinaia di persone, appartenenti a tutte le fascie d'età: la caccia. Quella “piccola” (volatili, lepri e conigli) è molto praticata, ma è quella “grossa” (al cinghiale) a costituire una vera e propria passione, davvero smisurata. Sono circa una ventina le compagnie attive, che ogni autunno-inverno rinnovano il proprio appuntamento sulle montagne. Un autentico esercito, impegnato a battere palmo a palmo ogni centimetro quadrato di bosco.
Il carnevale organizzato, un tempo molto attivo, soprattutto col gruppo dei “Lillo Boys”, sopravvive ormai solo a livello estemporaneo. Gonnosfanadiga è stato nel circuito del Carnevalinas, con Arbus e Guspini, per una decina d'anni.
Gonnosfanadiga è sicuramente un feudo bianconero. Tantissimi sono infatti tifosi della Juve, alla quale è dedicato il club doc “Alessandro Del Piero”, tra i più numerosi della Sardegna. Al tifoso juventino si contrappone da sempre quello rossoblu, nonostante le differenti ambizioni. I sostenitori del Cagliari sono altresì presenti in un numero considerevole. Meno esposti, ma comunque discretamente numerosi, anche milanisti e interisti, probabilmente distribuiti in egual misura tra la popolazione.
Diverse anche le associazioni culturali operative, dai cori parrocchiali alle due associazioni folk, dalla Banda Musicale "G.Puccini" - questa in attività da tantissimo tempo (si parla di fine ottocento) - alla Compagna Teatrale e ai diversi comitati spontanei più o meno organizzati.
Oltre che dalla Pro Loco, gli eventi di vita mondana, culturali e di intrattenimento sono organizzati dalle emergenti Associazioni Giovanili. Presente anche un'attiva agenzia.
Informazioni frammentarie confermano la presenza di apprezzati gruppi musicali e/o di animazione, oltre diversi cantanti singoli.
Il paese conta poi sulla preziosissima opera della "LIVAS", una delle primissime associazione di volontariato del circondario.
Il volontariato è prerogativa anche del gruppo "Amici degli Animali ONLUS", operativo nel canile-rifugio organizzato in loc. Salaponi, nei pressi del dismesso insediamento minerario, dove mediamente risiedono circa 180 animali.
Il paese è invece carente a livello di strutture sportive. In attesa del completamento del centro polivalente, le varie attività al coperto si svolgono presso le palestre annesse ai caseggiati scolastici. Oltre ai tre campetti oratoriali, per il calcio è disponibile solo il campo sportivo comunale con superficie in terra battuta (utilizzato intensivamente), e almeno tre campi abbandonati: quello regolamentare in erba naturale, tra le strade per Arbus e per Sibiri, quello di dimensioni ridotte nel rione "Sa Piramebi" e quello adiacente il centro polivalente, con tappeto sintetico.

ISTRUZIONE - Non esiste nel territorio comunale nessuna scuola superiore.
Relativamente alle scuole dell’obbligo, invece, sono quattro le strutture presenti, due solo ancora destinate allo scopo: l’istituto “Giovanni Lecis” (gonnese caduto sul fronte della I Guerra mondiale e insignito della medaglia d'oro) e l’istituto “Giovanni XXII”; le altre due, fino a poco tempo fa adibite a scuole medie (suddivise tra centrale e succursale), sono state recentemente riconvertite in edifici pubblici funzionali all'attività municipale. Presente anche una scuola materna pubblica ed un asilo privato gestito dalla suore, oltre ad un baby-parking, altresì privato.

STORIA - L’avvenimento – purtroppo tragico – più rappresentativo della storia risale alla II Guerra Mondiale, che a Gonnosfanadiga costò un centinaio di vittime a domicilio - oltre diverse centinaia di feriti, tra cui parecchi mutilati – cadute durante l’insensato bombardamento subito in pieno centro abitato nel pomeriggio del 17 febbraio del 1943 ad opera degli americani. Sui muri di alcune strade del centro storico, sono ben evidenti ancora i segni dello spezzonamento delle granate.

un esempio di pareti "ferite" dal bombardamento, nella via Marconi
(fonte "google maps")

Nella memoria dei gonnesi sopravvivono anche drammatiche alluvioni (1971 e 1983 o 1984 le più recenti) e incendi boschivi distruttivi (come quello che nel 1987 bruciò per tre giorni e tre notti, appiccato a Sibiri e domato solo ad Aletzia, o quello del luglio 2014, innescato in agro guspinese e spento a "Bidderdi" dopo aver divorato, per un intera notte infernale, centinaia di ettari attorno a Sibiri).

***

Questa breve presentazione del paese di Gonnosfanadiga è oggetto di continui aggiornamenti e revisioni, rappresenta una libera e spontanea recensione del redattore, che ne sintetizza esclusivamente le proprie conoscenze (“per esperienza diretta” e/o “per sentito dire”), senza alcuna presunzione di esaustività ne di perfetta esattezza del contenuto.
E' gradita qualunque osservazione e, soprattutto la segnalazione di eventuali gruppi, luoghi o attività degni di nota, eventualmente omessi per mera dimenticanza.
NB: le immagini inserite in questa pagina sono state recuperate in rete; e poichè trattasi di documenti "pubblici" circolanti liberamente non sempre è stato possibile risalire alla fonte; l'amministratore di questo sito è sempre a disposizione per aggiornare le didascalie con le generalità dei legittimi proprietari, qualora si rivelassero, o, se richiesto espressamente, per rimuovere le immagini stesse.

***

Questo documento è replicato identico su... gonnos.com - su potabi de sa bidda nosta - in quanto redatto ed aggiornato dallo stesso autore. F.P.

SELEZIONE CASUALE DEI POST...

CRONO-ELENCO PERPETUO DEI POST...

Post del 2017-18...

GONNOSFANADIGA - Quartu 2000 4-2

V.B. Sant'Elia - GONNOSFANADIGA 0-0

GONNOSFANADIGA - Barisardo 2-0

Arbus - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Carloforte 1-4

Seulo - GONNOSFANADIGA 5-1

GONNOSFANADIGA - Siliqua 0-0

Andromeda - GONNOSFANADIGA 1-2

GONNOSFANADIGA - Sant'Elena 0-5

La Palma Monteurpinu - GONNOSFANADIGA 1-0

GONNOSFANADIGA - Selargius 1-1

Coppa Italia 2017-18

Attività settore giovanile 2017-18

Memoria e solidarietà

1° Memorial "Tziu Tori Maccioni"

Post del 2016-17...

I protagonisti della promozione

Finalmente in Promozione

Acquisto defibrillatore

Torneo Pulcini sa Rocca

U.S.D. GONNOSFANADIGA 2016-17

Parlano di noi su... "La Repubblica"

Senorbì - GONNOSFANADIGA 1-4

Post del 2015-16...

U.S.D. GONNOSFANADIGA 2015-16

Numeri della Prima Squadra 2015-16

Arborea - GONNOSFANADIGA 1-0

GONNOSFANADIGA - Serramanna 2-1

Samassi - GONNOSFANADIGA 4-0

GONNOSFANADIGA - Andromeda 0-0

V.Villamar - GONNOSFANADIGA 2-1

GONNOSFANADIGA - Oristanese 0-1

Atl. Cabras - GONNOSFANADIGA 5-2

GONNOSFANADIGA - Ottana 2-1

Santa Giusta - GONNOSFANADIGA 2-1

GONNOSFANADIGA - Samugheo 2-1

Allai - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Borore 2-0

Freccia Mogoro - GONNOSFANADIGA 1-1

Lib. Barumini - GONNOSFANADIGA 4-2

GONNOSFANADIGA - Abbasanta 1-0

GONNOSFANADIGA - Arborea 0-3

Serramanna - GONNOSFANADIGA 0-1

GONNOSFANADIGA - Samassi 0-1

Andromeda - GONNOSFANADIGA 1-0

GONNOSFANADIGA - V.Villamar 0-0

Oristanese - GONNOSFANADIGA 2-0

GONNOSFANADIGA - Atl. Cabras 1-1

Ottana - GONNOSFANADIGA 0-4

GONNOSFANADIGA - Santa Giusta 1-0

Samugheo - GONNOSFANADIGA 0-0

GONNOSFANADIGA - Allai 3-1

Borore - GONNOSFANADIGA 0-0

GONNOSFANADIGA - Freccia Mogoro 1-0

GONNOSFANADIGA - Lib. Barumini 2-2

Abbasanta - GONNOSFANADIGA 1-1

Post del 2014-15...

Numeri della prima squadra 2014-15

Carloforte - GONNOSFANADIGA 2-0

GONNOSFANADIGA - S.Antioco 0-0

Senorbì - GONNOSFANADIGA 2-0

GONNOSFANADIGA - Iglesias 1-2

L.Barumini - GONNOSFANADIGA 2-1

GONNOSFANADIGA - Seui 2-0

Gonnesa - GONNOSFANADIGA 1-2

GONNOSFANADIGA - Tratalias 3-2

H.Assemini - GONNOSFANADIGA 2-1

GONNOSFANADIGA - Villacidrese 1-3

Andromeda - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Sadali 1-2

GONNOSFANADIGA - Escalaplano Sosp.

R.Villanovatulo - GONNOSFANADIGA 4-1

GONNOSFANADIGA - Fermassenti 1-1

GONNOSFANADIGA - Carloforte 0-0

S.Antioco - GONNOSFANADIGA 1-1

I nostri movimenti sul mercato...

GONNOSFANADIGA - Senorbì 5-1

Ciao Luca

Iglesias - GONNOSFANADIGA 1-2

GONNOSFANADIGA - L.Barumini 1-2

Seui - GONNOSFANADIGA 4-2

GONNOSFANADIGA - Gonnesa 3-0

Tratalias - GONNOSFANADIGA 2-1

GONNOSFANADIGA - H.Assemini 2-1

Villacidrese - GONNOSFANADIGA 1-0

GONNOSFANADIGA - Andromeda 0-0

Sadali - GONNOSFANADIGA 4-1

Escalaplano - GONNOSFANADIGA 1-4

GONNOSFANADIGA - R.Villanovatulo 1-0

Fermassenti - GONNOSFANADIGA 2-2

Gonnos 2014-15... under construction...

Post del 2013-14...

Diario torneo notturno 2014

Grazie Giorgio

Grazie a tutti

Numeri della Prima Squadra 2013-14

Monreale - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Villacidrese 2-0

E FATTA... SIAMO IN PRIMA CATEGORIA!!!

Mandas - GONNOSFANADIGA 1-4

GONNOSFANADIGA - Atl. Marrubiu 2-0

Atl. Sanluri - GONNOSFANADIGA 0-6

GONNOSFANADIGA - Gesturese 3-0

Siddi - GONNOSFANADIGA 3-3

GONNOSFANADIGA - Ruinas 6-0

GONNOSFANADIGA - Sardara 6-0

Alerese - GONNOSFANADIGA 0-3

GONNOSFANADIGA - F.Mogoro 1-1

BENVENUTO NICOLA

F.Bellu - GONNOSFANADIGA 1-4

GONNOSFANADIGA - C.R.Arborea 5-1

Isili - GONNOSFANADIGA 0-3

GONNOSFANADIGA - Furtei 6-2

GONNOSFANADIGA - Monreale 6-4

Villacidrese - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Mandas 2-0

Atl. Marrubiu - GONNOSFANADIGA 0-1

Luca uno di noi... per sempre

GONNOSFANADIGA - Atl. Sanluri 2-0

Gesturese - GONNOSFANADIGA 2-4

GONNOSFANADIGA - Siddi 0-1

Ruinas - GONNOSFANADIGA 1-3

Sardara - GONNOSFANADIGA 2-5

GONNOSFANADIGA - Alerese 3-1

F.Mogoro - GONNOSFANADIGA 0-1

GONNOSFANADIGA - F.Bellu 1-1

C.R.Arborea - GONNOSFANADIGA 1-0

GONNOSFANADIGA - Isili 6-3

Furtei - GONNOSFANADIGA 1-1

Il nostro calciomercato

Finalmente i calendari

Prima squadra al via

Le nuove avversarie

Post del 2012-13...

Diario torneo notturno 2013

USD protagonista nella Sardinia Cup

Rinnovo Consiglio Direttivo

Promo torneo notturno 2013

Numeri della Prima Squadra 2013-13

GONNOSFANADIGA - Villamassargia 3-3

Teulada - GONNOSFANADIGA 4-0

Monreale - GONNOSFANADIGA 1-0

I nostri pulcini

GONNOSFANADIGA - Villasor 1-0

Tratalias - GONNOSFANADIGA 5-2

GONNOSFANADIGA - P.Pino 4-2

San Sperate - GONNOSFANADIGA 0-3

San Sperate - GONNOSFANADIGA sosp.

GONNOSFANADIGA - Santadi 3-2

Barbusi - GONNOSFANADIGA 1-2

Omaggio a Luca

GONNOSFANADIGA - Buggerru 6-3

Masainas - GONNOSFANADIGA 0-1

Iglesias - GONNOSFANADIGA 1-0

GONNOSFANADIGA - San Biagio 2-0

Masainas - GONNOSFANADIGA sosp.

Villamassargia - GONNOSFANADIGA 2-2

GONNOSFANADIGA - Villaperuccio 3-2

GONNOSFANADIGA - Teulada 6-0

Fermassenti - GONNOSFANADIGA 1-1

COMUNICATO

RINGRAZIAMENTI

CIAO LUCA

GONNOSFANADIGA - Monreale 2-0

AUTUNNO GONNESE 2012

Villasor - GONNOSFANADIGA 4-1

GONNOSFANADIGA - Tratalias 1-2

Porto Pino - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - San Sperate 2-1

Santadi - GONNOSFANADIGA 4-1

GONNOSFANADIGA - Barbusi 1-3

Buggerru - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Iglesias 0-2

San Biagio - GONNOSFANADIGA 3-0

GONNOSFANADIGA - Masainas 1-0

Villaperuccio - GONNOSFANADIGA 1-1

GONNOSFANADIGA - Fermassenti 1-1

I post trascritti dal sito dismesso...

PRECAMPIONATO 2012-13

DIARIO TORNEO 2012

Tutte le cronache del 2011-12

Numeri della Prima Squadra 2011-12

2011-12 - GONNOSFANADIGA - Guspini 0-1

2011-12 - GONNOSFANADIGA - Siddi 5-1

2011-12 - GONNOSFANADIGA - San Marco Cabras 2-0

2011-12 - GONNOSFANADIGA - Tharros 3-0

2011-12 - Guspini - GONNOSFANADIGA 1-1

PROMOSSI...!!!

Tutte le cronache del 2010-11

Numeri della Prima Squadra 2010/11

2010-11 - GONNOSFANADIGA - Italpiombo 1-3

2010-11 - GONNOSFANADIGA - Segariu 2-2

2010-11 - Guasila - GONNOSFANADIGA 2-3

2010-11 - GONNOSFANADIGA - Virtus Villamar 0-1

2010-11 - Gas Gesico - GONNOSFANADIGA 1-4

Altri post...

2008-09 - i tabellini

2007-08 - i tabellini

2006-07 - i tabellini

1998-99 - i tabellini